RAPPORTI

RAPPORTI e RELAZIONI 2019 si trovano nell'ARCHIVIO


Assemblea sezionale

PV Ticino e Moesano – eletto il nuovo presidente e rinnovato il comitato

Si è tenuta martedì 22 settembre all’Agriturismo Saliciolo di Tenero la nostra assemblea, rinviata di sei mesi per via della nota situazione epidemica. Rallegrante il numero dei presenti, arzilli e desiderosi di incontrarsi di nuovo, nonostante il fatto di essere, data l’età, in una fascia “a rischio”.

All’ordine del giorno, fra l’altro, la nomina del presidente e del comitato sezionale per il prossimo periodo amministrativo 2021 – 2024.

Sergio Beti, al momento presidente ad interim dopo le improvvise dimissioni di Eligio Zappa in primavera, ha aperto la riunione con alcune riflessioni sull’attuale situazione sanitaria, che in pratica ha obbligato la sezione ad annullare tutta una serie di eventi previsti quest’anno.

Sotto la direzione del presidente del giorno Michele Kessler sono stati dapprima presentati il rapporto di attività e i conti sezionali per il 2019.

Conti che chiudono in rosso, così come il bilancio dei nostri effettivi al 31 dicembre 2019, con un saldo di 1223 membri (eravamo 1288 a fine 2018), ossia un calo di ben 64 colleghi, di cui 44 dimissionari. L’assemblea ha poi approvato i rapporti e i bilanci dopo la lettura del rapporto di revisione.

Confermata la carica di presidente per l’attuale vice Sergio Beti, sono stati eletti i membri del comitato per il periodo 2021 – 2024:

Eliana Biaggio, Raimondo Cereghetti, Pierino De Angelis, Marco Hefti, Giuseppe Meienberg, Franco Panzeri e Alberto Rusconi. I nuovi membri Fritz Augsburger e Massimo Piccioli sostituiranno i dimissionari Eligio Zappa e Silvano Alberti.

I presenti hanno di seguito approvato alcune modifiche al regolamento di gestione PV.

Ancora le FVP a tenere banco

Ha poi preso la parola il presidente centrale PV, Roland Schwager, che ha esordito dicendo come la nostra sia la prima assemblea alla quale partecipa dopo l’inizio della pandemia da coronavirus.

Dopo aver ringraziato Sergio Beti per aver assunto la guida della sezione e Eligio Zappa per i suoi lunghi anni di impegno, Schwager ha accennato ai temi più scottanti che interessano la sottofederazione dei pensionati. Dapprima le FVP, da tempo nel mirino dell’Ufficio federale dei trasporti, che punta tra l’altro a ridurre la cerchia dei beneficiari. Per il 2021 non si prevedono cambiamenti, ma dobbiamo tenere alta la guardia!

Il secondo punto è l’iniziativa per la 13a. rendita AVS. In primavera le autorità avevano bloccato la raccolta delle firme, che è ripresa solo in estate dopo gli allentamenti.

L’azione del SEV ai tempi della pandemia

Il segretario SEV Angelo Stroppini ha ricordato come sia inevitabile che il coronavirus influisca sulla vita sindacale e sul mondo del lavoro. A marzo tutto si è fermato, dalle relazioni personali alle assemblee, agli eventi di reclutamento. Anche se il SEV utilizza i moderni canali di comunicazione (Skype ecc.), tenere trattative online non è facile.

Concludiamo questa breve cronaca con la conferma che, salvo imprevisti dell’ultima ora, il pranzo di Natale della nostra sezione si terrà, come annunciato, il 1° dicembre a Capolago.

E ovviamente un sentito grazie ai colleghi di comitato Marco Hefti e Alberto Rusconi per l’organizzazione dell’assemblea e del pranzo, gustato nel rispetto delle attuali disposizioni sanitarie.